associazione@futuristitaliani.it

Chi siamo

L'Associazione dei Futuristi italiani è stata fondata nel 2018 presso l'Università di Trento.

Scopo dell'Associazione è quello di avviare un percorso che, da un lato, favorisca il riconoscimento formale della professione di futurista e, dall'altro, accresca e consolidi l'importanza e il ruolo che gli Studi di Futuri hanno oggi nella costruzione della vision e nell'elaborazione degli scenari.

Futuri sempre declinati al plurale perché volgiamo lo sguardo indietro, al passato, scorgiamo una serie di possibili cambiamenti che avrebbero potuto portare a possibili futuri diversi fra loro. La Storia, quella con la "S" maiuscola, da sola non basta per comprendere e decidere le scelte da fare nel presente.

Occorre fare un salto temporale in avanti di 20/30 anni, visualizzare i problemi e cogliere le opportunità, per poi tradurli in scenari di futuri possibili, fra i quali contemperare e valutare le diverse opzioni.

L'associazione ha il compito di operare a livello nazionale e internazionale al fine di istituire il Registro dei Futuristi Italiani, definendo e aggiornando la figura, le competenze e le attività del futurista quale professionista, studioso e ricercatore negli studi di futuro.


Soci fondatori

Roberto Poli

Carla Broccardo

Francesco Brunori

Camilla Corradi

Mara Di Berardo

Antonio Furlanetto

Radman Khorshidian

Fabio Millevoi

Roberto Paura

Isabella Pierantoni

Alberto Robiati

Rocco Scolozzi

Lorenzo Trigiani


Consiglio Direttivo

Roberto Poli (presidente)

Fabio Millevoi (vicepresidente)

Carla Broccardo (segretario)

Roberto Paura (tesoriere)

Mara Di Berardo (consigliere)

Isabella Pierantoni (consigliere)

Lorenzo Trigiani (consigliere)