DETTAGLI DIMENTICATI?

AFI è stata accettata come membro istituzionale della Federazione mondiale degli studi di futuro (WFSF-World Futures Studies Federation, https://wfsf.org/). La WFSF è la grande e la più antica associazione di futuristi (nel 2023 compirà 50 anni!). Eleonora Masini, la decana degli studi di futuro in Italia, ne è stata Presidente per due termini, negli anni 1981-1990.
Nei giorni 26-29 Ottobre si svolgerà a Berlino la Conferenza della Federazione. Sarebbe bello vedersi in tanti anche a Berlino!


Dear WFSF colleagues,
We are pleased to inform you that the AFI has joined the WFSF as an institutional member.
The Italian Association of Futurists (AFI-Associazione dei Futuristi Italiani; https://www.futuristitaliani.it/ ) was established three years ago and comprises most Italian futurists.
Professor Roberto Poli, UNESCO Chair in Anticipatory systems, serves as President of AFI, the Vice-President is Massimo Gozzetti. One of the aims of AFI is to ensure that the profession of futurist is formally acknowledged by the Italian institutions.
The eventual acknowledgment will facilitate the establishment of new teaching and training programs (presently, the only future-based academic program offered in Italy is the Master in social foresight at the University of Trento), as well as paving the way for the opening of more positions in companies and other organizations.

Best Regards,
Victor V. Motti

Director
World Futures Studies Federation (WFSF)
Managing editor
European Journal of Futures Research (EJFR)

Lettera Presidente AFI

Alle socie e ai soci di AFI, a tutte le persone che lavorano con il futuro,

lo scorso 12 giugno si è svolta l’annuale assemblea di AFI, sfortunatamente ancora on line.

Ci siamo comunque ripromessi di organizzare un incontro in presenza, non appena sarà possibile.

Nonostante le difficoltà della pandemia, AFI ha continuato a crescere: abbiamo nuovi soci e siamo riusciti ad organizzare alcune prime attività di formazione.
La comunicazione, in particolare verso l’esterno, non è ancora a regime, ma sono sicuro che a brevissimo potremo dire di aver superato anche questo ostacolo.

L’Assemblea si è concentrata su alcune modifiche allo statuto dell’Associazione: abbiamo previsto nuove tipologie di soci e precisato le funzioni del comitato scientifico.
Quest’ultimo passaggio è funzionale all’iter di riconoscimento presso il MISE, mentre la diversa tipologia di soci è stata introdotta per rispondere alle richieste che abbiamo ricevuto e aumentare la capacità di impatto di AFI.

Al di là di tutte le necessarie rimodulazioni organizzative, il punto però veramente importante è legato all’ormai visibile aumento della richiesta di competenze di previsione strategica.
Sia nel mondo pubblico sia in quello delle imprese e delle associazioni di categoria, la domanda di formazione e di consulenza di futuro è in forte sviluppo.
I futuristi italiani devono essere capaci di rispondere a questa domanda offrendo servizi di elevata qualità.
In questo contesto AFI ha due compiti principali: fornire ai suoi membri un costante e qualificato programma di formazione e far sapere a vasto raggio che nel nostro Paese esiste una comunità di professionisti di futuro.

Le cose da fare sono molte e Il lavoro di certo non mancherà. Il CD è orientato in questa direzione.
Quanto riusciremo a fare come CD sarà importante ma certamente, l’ampiezza e la qualità del successo di AFI dipenderà anche dalla capacità di tutti i soci dell’intera Associazione di contribuire alla nostra reciproca formazione e di veicolare all’esterno le capacità dei futuristi italiani.

Buon lavoro a tutte e tutti.

Un caro saluto
Roberto Poli

La prossima presentazione del Master in Previsione Sociale 2021 – 2022 si terrà il giorno 11 Maggio.

Questo Master è l’unico percorso che garantisce l’ingresso all’Associazione dei Futuristi Italiani.

TORNA SU